Arthur Hayes modifica le prospettive di Bitcoin: prevede un’impennata dopo il taglio dei tassi

Arthur Hayes vede i mercati Bitcoin e delle criptovalute in crescita con l'avvio di un ciclo di allentamento quantitativo da parte delle banche centrali.
Arthur Hayes
Indice

Secondo Arthur Hayes, fondatore di BitMEX e CIO di Maelstrom, Bitcoin [BTC] potrebbe essere pronto per un breakout rialzista dal suo range di mesi quando le principali banche centrali inizieranno a tagliare i tassi di interesse.

In precedenza Hayes aveva previsto che il breakout sarebbe potuto avvenire in agosto. Tuttavia, ha modificato le sue previsioni in seguito ai tagli dei tassi da parte della Banca centrale europea (BCE) e della Bank of Canada (BOC).

“I fuochi d’artificio delle banche centrali di giugno, inaugurati questa settimana dai tagli dei tassi della BOC e della BCE, catapulteranno la criptovaluta fuori dalla stagnazione estiva dell’emisfero settentrionale”.

Questo segnerà l’inizio dei “cicli di allentamento” delle banche centrali e gli Stati Uniti saranno costretti a partecipare, secondo Hayes. Di conseguenza, il dirigente ha suggerito,

“Andate long su Bitcoin e successivamente sulle sh*tcoin. Il panorama macro è cambiato rispetto alla mia linea di base. Pertanto, anche la mia strategia cambierà”.

Prospettive macro e catalizzatori chiave

BTC si è mantenuto al di sopra di $70K negli ultimi due giorni ed era pronto a flirtare con $72K o con l’ATH di marzo se gli eventi macro chiave dei prossimi giorni avessero giocato a suo favore.

La maggior parte degli osservatori di mercato ritiene che Bitcoin potrebbe prendere una direzione precisa dopo la riunione della Fed di mercoledì prossimo (12 giugno).

Di recente, Quinn Thompson, fondatore del fondo hedge di criptovalute Lekker Capital, ha riassunto le prospettive macro e ha dichiarato che,

“Il mercato deve essere convinto che Powell taglierà a luglio. Ciò potrebbe derivare da un debole rapporto sui posti di lavoro venerdì, da un CPI debole e/o da una Fed dovish mercoledì prossimo”.

Tuttavia, anche se la Fed non taglierà immediatamente, l’attenuazione degli Stati Uniti rispetto al massiccio calo di valore dello yen giapponese potrebbe indurre una maggiore offerta di moneta e portare allo stesso risultato, secondo Hayes.

Reagendo alla notizia che il Giappone starebbe scaricando i titoli di stato statunitensi per rafforzare lo yen, Hayes ha osservato che,

Oh, la cattiva ragazza Yellen ha del lavoro da fare. Il $JPY deve rafforzarsi per evitare l’apocalisse degli UST”.

L’impennata dell’offerta di moneta statunitense è già iniziata seriamente e la maggior parte degli analisti si aspetta che dia una spinta a BTC e agli asset di rischio in generale.

Nel frattempo, i tassi di Open Interest (OI) di BTC sono schizzati a un livello record, dimostrando un massiccio afflusso di liquidità verso la king coin. La piattaforma di monitoraggio dei derivati di criptovaluta Coinglass ha osservato che,

“Bitcoin open interest raggiunge il massimo storico di 37,66 miliardi di dollari”.

Bitcoin Open Interest
Fonte: Coinglass

L’aumento dell’OI sottolinea le aspettative rialziste per il re delle monete. Detto questo, la prossima settimana, dopo la decisione della Fed, potrebbe essere definito un ulteriore slancio e una maggiore direzione.

Fonte: AMBCrypto

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!