L’approvazione degli ETF stabilisce che Ethereum non è una security

Secondo alcuni esperti, l'approvazione degli ETF fa chiarezza anche sulla natura di ETH e di altre criptovalute.
Ethereum non è una security
Indice

La recente approvazione degli ETF su Ethereum (ETH) da parte della SEC degli Stati Uniti implica un riconoscimento implicito che Ethereum non è una security. Questo potrebbe estendersi anche ad altri token, segnando una svolta molto attesa nel settore delle criptovalute.

I pareri degli esperti: con gli ETF Ethereum non è una security

L’approvazione degli ETF su Ethereum è stata interpretata dagli esperti del settore come una conferma implicita che Ether non è una security.

James Seyffart, analista di ETF di Bloomberg, ha dichiarato sul podcast Bankless con Ryan Sean Adams che questa approvazione di trust basati su commodity significa che la SEC non considera Ether una security. Seyffart ha anche suggerito che questa classificazione potrebbe estendersi ad altri token.

Justin Browder, avvocato specializzato in asset digitali, ha concordato con Seyffart, affermando che se gli ETF su Ether riceveranno l’approvazione S-1, il dibattito sarà chiuso e sarà confermato che ETH non è una security. 

Adam Cochran, partner presso Cinneamhain Ventures, ha ampliato questa idea, suggerendo che molti altri progetti potrebbero essere considerati commodity in base agli stessi criteri utilizzati per Ether.

La SEC e l’eterno dibattito sulla natura di Ethereum

Nonostante l’approvazione degli ETF, alcuni esperti ritengono che la SEC potrebbe continuare a perseguire attori coinvolti nello staking di Ether. Seyffart ha ipotizzato che la SEC potrebbe distinguere tra Ether stesso, che non sarebbe considerato una security, e Ether in staking, che potrebbe ricadere sotto la definizione di security. L’avvocato Joe Carlasare ha condiviso questa visione, suggerendo che la SEC potrebbe perseguire singoli attori e servizi di staking nonostante il lancio degli ETF.

In passato, la SEC ha già preso di mira attori nel settore delle criptovalute, come nel caso di Consensys, che ha ricevuto una notifica di Wells incentrata sui servizi di trading e staking di MetaMask. Inoltre, la SEC non ha confermato esplicitamente lo status di non-security di Ether nella sua approvazione, portando alcuni avvocati a commentare che la questione è stata “completamente evitata”.

Le altre criptovalute: security o commodity?

L’approvazione degli ETF su Ethereum potrebbe avere implicazioni anche per altre criptovalute. Adam Cochran ha suggerito che molti altri token potrebbero ora essere considerati commodity, anche se non lo sanno ancora. 

Questa nuova interpretazione potrebbe portare maggiore chiarezza nel mercato delle criptovalute e influenzare la regolamentazione di numerosi progetti.

Tuttavia, alcuni esperti ritengono che la SEC continuerà a mantenere una distinzione tra diverse criptovalute, perseguendo potenzialmente attori specifici e servizi legati allo staking. Questo dibattito in corso potrebbe portare a ulteriori sviluppi e chiarimenti da parte della SEC e dei suoi commissari nei prossimi mesi.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!