Bitcoin Ordinals: cosa sono e come funzionano

Guida al protocollo Bitcoin Ordinals
Indice

In questo articolo esploreremo cosa sono e come funzionano i Bitcoin Ordinals, un sistema innovativo introdotto nel gennaio 2023 che permette di creare NFT su Bitcoin.

Scopriremo come funziona il protocollo Ordinals e come si possono personalizzare i propri Satoshi sulla blockchain di Bitcoin.

Cosa sono i Bitcoin Ordinals

I Bitcoin Ordinals sono in parole chiare e semplici delle collezioni digitali create inscrivendo all’interno dei singoli Satoshi, ovvero la frazione più piccola di Bitcoin, dei contenuti che possono essere testi, media o arte.

Ciò implica che ogni Satoshi numerato è unico e irripetibile e può essere scambiato, collezionato e posseduto come un token non fungibile, i famosi NFT.

In parole più tecniche e precise gli Ordinals sono un sistema di numerazione che permette di tracciare e di conseguenza numerare i vari Satoshi

Una volta effettuato questo tracciamento si può procedere a inscrivere i dati, creando così un artefatto digitale.

Nei capitoli successivi vedremo nel dettaglio come funzionano questi passaggi.

Come funzionano i Bitcoin Ordinals

I Bitcoin Ordinals sono una tecnologia rivoluzionaria che permette agli utenti di attribuire dei metadati personalizzati ai singoli Satoshi di Bitcoin, che equivalgono a 0,00000001 BTC

Questi Satoshi possono ora essere numerati e tracciati attraverso il protocollo Ordinals, che assegna a ciascuno di essi un numero unico di serie.

Il processo di “Inscription” consente agli utenti di allegare dati aggiuntivi ai Satoshi, purché non superino i 4 MB di dimensione. 

Ciò significa che ogni Satoshi può diventare un vero e proprio artefatto digitale, immagazzinato in modo sicuro e permanente sulla blockchain di Bitcoin.

Il protocollo “Ordinals” si distingue per il suo approccio alla numerazione e al tracciamento dei Satoshi. Ogni Satoshi viene numerato in base all’ordine in cui è stato minato e trasferito. 

Questo schema di numerazione si estende anche alle transazioni, che vengono tracciate secondo l’ordine di ingresso e uscita. 

Grazie a questa metodologia, gli Ordinals creano una struttura di dati organizzata e facilmente verificabile all’interno della blockchain di Bitcoin.

Bitcoin Ordinals vs. NFT tradizionali

I Bitcoin Ordinals hanno delle caratteristiche uniche rispetto agli NFT, in particolar modo nel concetto di inscription, che abbiamo avuto modo di discutere nei capitoli precedenti. 

A differenza dei token ERC-721 i dati che vengono inscritti all’interno dei Satoshi sono memorizzati on-chain e questo garantisce una decentralizzazione totale.

Un altro elemento distintivo degli Ordinals su Bitcoin è l’approccio diverso nel determinare il prezzo. Infatti, rispetto agli NFT tradizionali, dove la rarità e l’elemento artistico sono fattori determinanti, il prezzo degli Ordinals può cambiare in base al numero di blocco associato a ogni Satoshi.

Per fare un esempio chiaro, i primi 1000 Bitcoin Ordinals potrebbe essere più rari rispetto a numeri successivi, semplicemente per la loro sequenzialità. Questo potrebbe in qualche modo far sì che questi NFT su Bitcoin possano valere milioni di dollari in futuro.

L’elemento rarità potrebbe anche fare in modo da influenzare le dinamiche del mercato degli NFT. Degli eventi significativi sulla blockchain di Bitcoin potrebbero generare degli Ordinals particolarmente rari, come ad esempio il primo Satoshi di ogni nuovo blocco. 

Allo stesso modo il primo Satoshi di ogni periodo di aggiustamento, un evento che però avviene solo ogni 24 anni, ovvero ogni 6 halving, potrebbe costituire un Ordinal particolarmente raro. 

Come creare Ordinal

L’idea di poter inserire all’interno della blockchain di Bitcoin qualsiasi tipo di dato, che sia testo o immagine, sicuramente è molto entusiasmante e ha coinvolto moltissime persone, che a luglio 2023 erano addirittura 15 milioni.

La creazione di un Bitcoin Ordinal è conosciuta sia come minting, un termine comune nel mondo degli NFT, sia come inscribing a causa del sistema di inscription dei Satoshi.

Come accade per gli NFT, è necessario avere un crypto wallet per inscrivere i tuoi Satoshi. 

Dato che gli strumenti sono ancora in fase di adozione, è consigliabile utilizzare portafogli come Hiro Wallet, un wallet non-custodial disponibile su desktop e come estensione web, nativo Segwit e compatibile con Taproot. 

Questo wallet non solo consente l’inscrizione dei dati sui Satoshi ma anche la sicura conservazione degli Ordinals Bitcoin.

Vediamo, dunque, quali sono i passaggi che bisogna effettuare per creare la nostra Ordinal Inscription.

  1. Installa un wallet compatible.
    La prima cosa da fare è quella di installare un wallet che sia compatibile. Puoi visitare il sito gamma.io, dove è presente anche Hiro Wallet, clicca su Connect Wallet e scarica uno dei wallet in elenco.
  1. Seleziona il tipo di inscription
    Una volta che hai collegato il wallet, clicca sulla dicitura “Create/new inscription” e seleziona l’immagine o il testo che vuoi inscrivere.
  1. Carica la tua inscription
    Una volta effettuata la selezione dell’immagine o del testo puoi procedere a caricarli. In questo passaggio è importante selezionare immagini che siano sotto i 60KB e le GIF sotto i 200KB
  1. Imposta le commissioni
    Dopo aver caricato il file dovrai procedere con la selezione delle commissioni da usare. Ovviamente più grande è il file che intendi inscrivere maggiori saranno le commissioni da pagare. C’è comunque da dire che più alte sono le commissioni da pagare, più veloce sarà la creazione delle inscrizioni.
  1. Inserisci l’indirizzo del destinatario dell’ordinal
    A questo punto inserisci l’indirizzo del tuo Bitcoin wallet dove verrà trasferita la tua inscription.
  1. Completa la transazione
    L’ultimo passaggio da effettuare è quello di pagare la transazione. Puoi farlo in diversi modi: inviando un preciso importo a un indirizzo che ti verrà indicato nella pagina, oppure scansionando il QR-Code per effettuare il pagamento direttamente con il tuo wallet.

TwelveFolds, un esempio di Bitcoin Ordinals

Con lo sviluppo del Protocollo “Ordinals” YugaLabs, creatore dei famosi NFT BoredApes, ha pensato bene di realizzare una collezione di Bitcoin Ordinals denominata TwelveFolds.

Si tratta di una collezione di arte digitale in 300 pezzi inscritti su Satoshi attraverso il metodo “Inscription”. Sono opere d’arte che raffigurano delle bolle colorate che danno vita a dei quadretti unici nel loro genere.

L’asta per aggiudicarsi le varie opere d’arte digitale fu avviata il 5 marzo 2023 e si concluse nell’arco di appena 24 ore, con 288 Ordinals assegnati.

I rimanenti 12 Ordinals sono stati conservati per donazioni future e riservati ai contributori.

Pro e Contro Bitcoin Ordinals

🟢 PRO🔴 CONTRO
Permette di creare NFT su BitcoinMaggiore congestione della rete
Aggiunge valore e interesse alla rete di BitcoinAumento delle commissioni di transazione
Potenziali nuovi casi d’usoMeno efficienza rispetto ad altre soluzioni per NFT
Potrebbe aumentare la liquidità nel mercato NFT

Conclusioni

Bitcoin Ordinals costituisce senz’altro una svolta significativa nel mondo delle crypto, dando la possibilità di creare NFT sulla blockchain di Bitcoin. Questo sistema permette di coniare arte digitale, testi e altri token unici, sfruttando la sicurezza della blockchain di Bitcoin.

L’impatto di Bitcoin Ordinals può essere profondo, poiché apre nuove opportunità per artisti, sviluppatori e investitori nel mercato degli NFT. La sua utilità risiede nella creazione di un ecosistema più diversificato e sicuro per gli NFT, potenzialmente aumentando l’adozione di massa e l’interesse verso le criptovalute.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!